Among Us. After Fortnite, here is the new king of video games

Over 100 million downloads on smartphones, half a billion videos online, topping the charts of Twitch and youtuber who do nothing but talk about it. The phenomenon of Among Us explodes , a new catchphrase to Pokémon Go or Fortnite which, however, has nothing to do with them. It has an ancient flavor, almost like a traditional board game. Take a movie classic like Invitation to Dinner with Murder , or if you prefer a literary classic like Agatha Christie’s Ten Little Indians , but set in a spaceship like the Nostromo from the movie Alienwhere there is a culprit to look for among the crew. No firefights and 90s retro graphics: few pixels, some colors, simple animations. It was enough to attract a rising tide of people, especially among the youngest.

 


All’inizio di ogni partita fra i dieci giocatori vengono scelti uno o due impostori. Solo loro sanno di esserlo e hanno il compito di manomettere la nave e uccidere gli altri senza farsi scoprire. La missione del resto dell’equipaggio è invece portare a termine alcuni compiti e scoprire e cacciare i sabotatori votando le espulsioni e sperando di non proiettare nello spazio la persona sbagliata. Il sabotatore ha abilità speciali, può ad esempio passare per i condotti dell’aria passando da una sala all’altra, e quando uccide non deve farlo di nascosto pena la cacciata immediata. Ad ogni incidente e ad ogni uccisione, viene indetta una riunione d’emergenza che è poi uno dei momenti topici di Among Us. Si discute, ci si difende quando si viene additati, si bluffa se si è un sabotatore e si vota chi buttar fuori dalla nave.

Il gioco è stato creato nel 2018 da tre ragazzi di Seattle della software house InnerSloth: Forest Willard, Marcus Bromander e Amy Liu. Ma è diventato virale, superando i 100 milioni di download, solo nell’ultimo trimestre. Fenomeno imprevedibile nato dal basso, che fra luglio e agosto ha visto aumentare le visualizzazioni sul servizio streaming di Amazon, Twitch, del 650 per cento. Alla InnerSloth non erano preparati. “Ciao a tutti, stiamo lavorando al negozio di merchandising. Non arrabbiatevi” scrivono su Twitter i tre dove ormai contano su un pubblico di poco meno di 240mila persone.

 


Youtuber del calibro di PewDiePie, James Charles e Dr. Lupo, e qui da noi Favj, stanno tutti giocando ad Among Us. Su TikTok i contenuti legati al gioco hanno superato quota 16 miliardi. Al punto che la InnerSloth ha smesso di lavorare sul seguito per concentrarsi sul successo inaspettato del primo capitolo. La popolarità di questo gioco, che per una volta non si basa su azioni frenetiche come avviene nei battle royale alla Fortnite o Apex Legends ma sul confronto psicologico e sul dialogo, è merito proprio di influencer e youtuber, inizialmente soprattutto sudcoreani e brasiliani.

In Occidente è stato l’americano Chance Morris, noto come Sodapoppin, a proporlo questa estate su Twitch ai suoi 2.7 milioni di spettatori. Subito dopo, circa un mese fa, è stata la volta di Felix Arvid Ulf Kjellberg, in arte PewDiePie. Re di YouTube con 107 milioni di iscritti al suo canale, ha realizzato una serie di video giocando ad Among Us che hanno raccolto una media di circa otto milioni di visualizzazioni ciascuno. Dopo Stati Uniti e Inghilterra, Among Us sta arrivando anche da noi”, racconta Fabrizio Angelini di ComScore, che analizza il traffico dati su mobile. “E il merito è soprattutto di Twitch”.

 


Che ormai siano youtuber ed influencer a decretare le sorti dei videogame, nel bene come nel male, non è una novità. Lo stesso Fortnite ha un legame simbiotico con le star del web, iniziando da Richard Tyler Blevins, ovvero Ninja. Ad agosto del 2019 sempre PewDiePie per la prima volta in vita sua si era messo a giocare a Minecraft quando il gioco sembrava ormai fuori moda. Risultato: 570 milioni di visualizzazioni con il sorpasso su YouTube di Fortnite. But this time it is a completely different title, technically not very advanced and with an underlying logic that comes from the era of board games. Until yesterday it seemed impossible that such a video game could conquer the world. It happened, taking root more from Asia and South America, outside the major digital entertainment majors and their consoles. This is also a sign of the times.

Zayn

Zayn is a very loveable person in personnel realised to write on video gaming back 1 year earlier. He is a player and had excellent skills, which leads him to transform his passion into a career. He has an excellent expertise of gaming, that's why he is right here to share his understanding of gaming with our readers. When he is not composing he is active in video gaming.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *